Affrontare i rapporti con gli altri quando si soffre di ipoacusia

Le relazioni con gli altri sono uno degli aspetti più importanti della nostra vita. Amici, familiari, partner e colleghi fanno parte della nostra quotidianità e il nostro obiettivo è quello di comunicare con loro. Qui troverai alcuni consigli su come mantenere attiva la tua rete sociale anche con l'ipoacusia.

Passiamo tanto tempo in mezzo alle persone. Amici e familiari sono fonte di felicità e condivisione, ma l'ipoacusia può rendere difficile coltivare le diverse relazioni. Ciò nonostante, esistono diversi modi per affrontare le difficoltà legate ai problemi d'udito e rafforzare così i rapporti con le persone care.

Gli effetti dell'ipoacusia sulle relazioni

Si discute molto dell'impatto che la perdita uditiva può avere sui familiari e sui partner. L'ipoacusia può infatti causare problemi all'interno del privato, soprattutto quando l'altro non riesce a comprendere cosa si prova. E' per questo che molte persone affette da ipoacusia tendono a isolarsi e a sentirsi sole. Se un membro della tua famiglia è insensibile di fronte ai problemi di udito, il primo passo è quello di aiutarli a cambiare atteggiamento. Offri informazioni sull'ipoacusia e discutete insieme dei vari modi in cui affrontare la situazione.

Se un membro della tua famiglia si innervosisce quando chiedi di ripetere, spiega loro che in questo modo la situazione non migliora, che tu stai cercando di comprendere quanto detto ma che può risultare difficile percepire bene le loro parole. Se spesso si organizzano incontri in ristoranti pieni di rumori, chiedi di trovare una soluzione anche per te, quando possibile. Questo potrebbe comportare un cambio di location o incontrarsi magari in un ristorante un po' meno caotico. Non sentirti in colpa nel cercare di rendere la tua esperienza piacevole.

Se vivi con qualcuno che soffre di ipoacusia, soprattutto se si tratta di un coniuge, ricorda che sono molti i modi in cui migliorare lo stile di vita e la vostra relazione per entrambi.

Vivere con un coniuge che soffre di ipoacusia

Spesso perdita uditiva e matrimonio entrano in conflitto, soprattutto se la perdita uditiva non viene diagnosticata o curata. Se il tuo partner soffre di ipoacusia, l'esperienza in parte potrebbe farti sentire frustrato: potrebbe infatti avere l'esigenza di ascoltare con il volume molto alto, non rispondere quando interpellato, o addirittura negare di soffrire di ipoacusia. Ma anche chi ne soffre potrebbe essere irritabile o frustrato, non riuscendo a sentire bene. In ogni caso, devi tenere a mente che nessuna di queste cose viene fatta per dispetto. E' anzi importante ricordare che i problemi di udito colpiscono molto più duramente chi ne soffre, per cercare di essere il più comprensivi possibile.

Se a volte il comportamento di chi soffre di ipoacusia ti infastidisce, cerca di trovare una soluzione che sia d'aiuto a entrambi.

  • Se non risponde alle chiamate, alza il volume della suoneria e aggiungi anche la vibrazione.
  • Se il contatto fisico non lo disturba, prova a toccarlo per catturare la sua attenzione, invece di urlare.
  • Molte persone con ipoacusia non sono in grado di notare/comprendere l'interlocutore se non lo hanno di fronte.
  • Se ti senti frustrato, cerca di parlare in modo chiaro e di trovare altri modi per comunicare. 

Chi ha un partner a cui non è stata ancora diagnosticata l'ipoacusia può provare a discutere dell'argomento in privato. Parlare dei sintomi visibili e dei benefici che il trattamento può apportare può essere positivo per entrambi. Se pensi che possa beneficiare del supporto degli apparecchi acustici, provate a discuterne insieme. Non puntare il dito e non confrontarti con l'altra persona in pubblico: in fin dei conti, spetta a loro prendere una decisione riguardo i problemi di udito, anche se il tuo supporto può essere molto incoraggiante.

Riconoscere i sintomi dell'ipoacusia

Gestire l'ipoacusia può essere difficile, soprattutto quando non sai di soffrirne. I sintomi della perdita uditiva spesso vengono scambiati per altri problemi, per cui è importante prestare sempre attenzione. Di seguito, troviamo alcuni dei sintomi più comuni di ipoacusia:

  • L'irritabilità è comune per molte ragioni, prima fra tutte la frustrazione di non riuscire a percepire bene il parlato, da cui deriva la stanchezza mentale e la mancanza di concentrazione.
  • Il fischio nelle orecchie, anche chiamato tinnitus, potrebbe significare problemi di udito. Spesso, il tinnitus è un sintomo, non una condizione a sè.
  • A volte, chi soffre di ipoacusia potrebbe sembrare perso nei proprio pensieri; in realtà, semplicemente non percepiscd il fatto che gli stai parlando. 
  • La stanchezza mentale è un sintomo comune di ipoacusia, dovuta al fatto che il cervello deve lavorare il doppio per percepire i suoni più importanti.
  • La difficoltà di portare avanti una conversazione può essere sintomo di perdita uditiva. A seconda del tipo di perdita, le persone potrebbero avere difficoltà nella comprensione delle consonanti o di specifiche voci.
  • Le persone con ipoacusia potrebbero avere la necessità di alzare fin troppo il volume della televisione o della radio, percependo i suoni come attutiti.
  • L'ansia sociale e l'isolamento sono sintomi comuni, dal momento che le persone con problemi di udito potrebbero trovare difficile la comprensione e la percezione del parlato in contesti troppo rumorosi quali feste o ristoranti.

Se pensi che una persona a te cara soffra di ipoacusia, è meglio affrontare subito il problema. Prima si identifica il problema, più velocemente potrà ricevere le cure necessarie. Se non è ancora cosciente della perdita uditiva, puoi aiutarlo nell'informarsi sull'ipoacusia e sui benefici che derivano dalla cura, per iniziare a cercare delle soluzioni. Questo può aiutare anche nelle relazioni sociali: nel momento in cui la persona realizza di soffrire di ipoacusia, potrebbe iniziare a farsi meno problemi nel chiedere agli altri di ripetersi, di parlare più forte o spegnere la musica.

Gli apparecchi acustici possono costituire una soluzione, se la persona vuole usufruirne. Ma è una decisione molto importante che deve prendere l'interessato, senza pressioni da parte di amici e parenti, nonostante le buone intenzioni. Se pensi che tu o il tuo partner possiate soffrire di perdita uditiva, fare un test dell'udito è il primo passo verso la soluzione. A quel punto, potrete iniziare a discutere dei benefici degli apparecchi acustici.

Come gli apparecchi acustici possono aiutare le tue relazioni

Per molte persone colpite da ipoacusia, comunicare con facilità rimane un desiderio forte. Gli apparecchi acustici rappresentano la soluzione ideale per ricominciare a comunicare con gli altri, seppure con qualche differenza. Le tecnologie impiegate nei dispositivi sono ormai all'avanguardia e offrono un'esperienza sonora il più naturale possibile.

Parlare è il modo più efficiente di comunicare e il preferito di molte persone. Chi ha familiari con problemi di udito ha riferito che spesso vorrebbe iniziare una conversazione, ma teme di essere frainteso o di creare stress nel diretto interessato. Gli apparecchi acustici possono richiedere un po' di tempo prima di un adattamento totale, ma chi li indossa ha affermato di sentirsi meno solo e più coinvolto a livello sociale nel momento in cui ha iniziato ad indossarli. Sono molte le riserve che ancora esistono riguardo gli apparecchi acustici, ma è innegabile che siano la soluzione ottimale per vivere al meglio le relazioni con gli altri.

Se cerchi altri articoli sulla convivenza con l'ipoacusia, ricorda che Signia fornisce nuove informazioni ogni settimana. Sia che tu abbia problemi di udito o meno, questi articoli possono aiutarti a comprendere meglio l'ipoacusia e gli apparecchi acustici e a capire come prenderti cura delle tue orecchie. Iscriviti alla newsletter di Signia per rimanere aggiornato e ricevere aggiornamenti occasionali.




Go to the top